Tu sei qui

Domande frequenti

Quelle che trovate di seguito sono alcune le domande più frequenti che gli utenti rivolgono ad Acque SpA e le risposte ad esse collegate.

Dipende dal consumo. Fino a 30 metri cubi di consumo, un'utenza standard (che si avvale di acquedotto, fognatura e depurazione) costa 1,21€ al metro cubo, da 30 a 90 2, 54€, da 90 a 200 3,19€ e così via.
Inoltre, le tariffe variano in base al tipo di utenza (domestica residenti, domestica non residenti, commerciale, ecc).
Infine, ad ogni utenza viene applicata una quota fissa annua di 49,8€.

Ecco un esempio, per essere più chiari: il costo dell’acqua per un’utenza domestica residenziale, su base annua, quota fissa e IVA inclusi.

  • 100 mc = 298,3 €
  • 150 mc = 473,8  €
  • 200 mc = 649,3  €

Un'utenza domestica media nel Basso Valdarno in un anno consuma 107 metri cubi per un costo complessivo di 322,8 euro iva inclusa.


Consulta le tariffe correnti

Tags: 

Di norma, Acque SpA emette tre bollette l’anno, solitamente con cadenza quadrimestrale:

  • due a conguaglio su lettura dei contatori
  • una in acconto (tra le due a conguaglio)

Quest’ ultima è calcolata su un consumo stimato, corrispondente alla media storica.

Registrandosi allo sportello online MyAcque, tra le tante operazioni a disposizione, è possibile controllare l’emissione delle bollette.

 

Tags: 

Le variazioni di recapito  possono essere richieste dal titolare dell’utenza. Ecco come:

  •  Chiamando il  call-center, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13.
    • numero verde gratuito 800 982 982 (da telefono fisso)
    • numero di rete fissa 050 843 843 (da telefono mobile, costo della chiamata variabile a seconda del piano tariffario dell'utente)
  • Rivolgendosi ad uno dei degli uffici commerciali, PuntoAcque o PuntoPiù della propria zona
  • Registrandosi allo sportello online MyAcque

 

Tags: 

Si può:

  • chiamare call-center, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13:
    • numero verde gratuito 800 982 982 (da telefono fisso)
    • numero di rete fissa 050 843 843 (da telefono mobile, costo della chiamata variabile a seconda del piano tariffario dell'utente)
  • Registrarsi allo sportello online MyAcque.

Se il letturista non trova il contatore (perché il contatore è interno ed in casa non c’è nessuno,  perché è ubicato in luogo non facilmente individuabile ecc), lascia una cartolina di autolettura preaffrancata nella cassetta che può essere compilata e spedita senza aggravi.

Tags: 

Dipende. Dopo aver effettuato la richiesta d’allacciamento, Acque SpA fa un preventivo (in base alle tariffe in vigore al momento della richiesta) dei lavori necessari che viene consegnato al richiedente. Nel preventivo sono indicati:

  • i corrispettivi richiesti
  • le modalità tecniche d’esecuzione del lavoro
  • gli adempimenti necessari da parte del richiedente e la documentazione che lo stesso dovrà fornire, anche per accedere all’eventuale firma del contratto di fornitura
  •  la stima dei tempi previsti per la concessione delle autorizzazioni eventualmente necessarie per l’esecuzione del lavoro.

Il preventivo ha una validità di 3 mesi; trascorso tale termine il preventivo non è più valido e la richiesta deve essere reiterata.

Tags: 

RISPOSTA:

È semplice. Si tratta di inoltrare domanda di voltura/subentro. Ecco come fare:

  • Chiamare il  call-center, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13.
    • numero verde gratuito 800 982 982 (da telefono fisso)
    • numero di rete fissa 050 843 843 (da telefono mobile, costo della chiamata variabile a seconda del piano tariffario dell'utente)
  • Andare ad uno dei degli uffici al pubblico della propria zona
  • Registrarsi allo sportello online MyAcque.

Consigliamo di preparare o avere con se:

  • Una autolettura recente del contatore
  • Una dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante il titolo di possesso dell’immobile (estremi del contratto di affitto, acquisto, ecc) e i suoi dati catastali
  • Eventuale nuovo indirizzo di residenza e/o recapito delle bollette

Tags: 

Basta recarsi presso la presso la propria banca o ufficio postale con il codice identificativo personale riportato nel talloncino a fianco dell bollettino. Nel caso, se ne sia sprovvisti, l'intestatrio dell'utenza può chiamre il call center.

Tags: 

RISPOSTA:

Ci sono molte possibilità

  • Bollettino in bianco: cc 35933530, intestato ad Acque SpA via Garigliano 1 50053 Empoli, nella causale va inserito il numero della bolletta e il codice-cliente (in alto a sinistra della bolletta).
  • Carta di credito: registrandosi e/o collegandosi allo sportello online MyAcque.
  • Bancomat o Maestro: presso uno dei degli uffici commerciali o PuntoAcque della propria zona
  • Bonifico bancario: intestato ad Acque SpA presso Poste Italiane, codice iban IT89V0760114000000035935519; nella causale va inserito il numero della bolletta e il codice-cliente (in alto a sinistra della bolletta) 

 

Tags: 

RISPOSTA:

Facile. Se si è registrati a MyAcque, le bollette sono sempre consultabili e scaricabili. Altrimenti, se ne richiede un duplicato:

  • Al  call-center, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13.
    • numero verde gratuito 800 982 982 (da telefono fisso)
    • numero di rete fissa 050 843 843 (da telefono mobile, costo della chiamata secondo piano tariffario dell'utente)
  • Presso uno dei degli uffici commerciali, PuntoAcque o PuntoPiù della propria zona

Tags: 

Si consiglia di eseguire la seguente operazione durante l’arco della notte, o per almeno 3-4 ore:

  • chiudere tutti i rubinetti presenti sul proprio impianto (compresi autoclave, lavatrici, lavastoviglie, ecc.)
  • aprire il contatore e appuntarsi i numeri indicati dal totalizzatore, inclusi quelli rossi
  • controllare nuovamente il contatore.

Se le lancette rosse non si sono spostate, è tutto a posto. Se invece si sono mosse, invece, significa che il misuratore ha registrato un passaggio d’acqua e che quindi è presente una dispersione idrica.

In questo caso è bene ispezionare la rete idrica domestica o rivolgersi ad un idraulico.

 

Tags: 

Sì. La richiesta deve essere motivata e inoltrata di norma entro la scadenza della bolletta.
Acque Spa provvede a valutare rapidamente la richiesta e a rispondere all’utente.

Ecco dove rivolgersi:

  • call-center, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13.
    • numero verde gratuito 800 982 982 (da telefono fisso)
    • numero di rete fissa 050 843 843 (da telefono mobile)

Tags: 

RISPOSTA:

  • Dopo 5 giorni effettivi dalla data di scadenza, viene applicato un interesse pari all'interesse legale sull'importo da pagare.
  • Dopo 30 giorni effettivi dalla data di scadenza, viene applicato un interesse pari all'interesse legale maggiorato del 5%.
  • Se dopo 30 giorni il pagamento non è stato ancora effettuato, l'utente viene messo in mora e le spese sostenute per il recupero del credito, a partire dall’emissione dell’avviso di messa in mora, sono addebitate all’utente moroso.

Se il pagamento viene effettuato nel periodo che intercorre fra la data dell'avviso di messa in mora e la scadenza indicata nell'avviso stesso, l'utente dovrà attestare l'avvenuto pagamento, con le modalità indicate da Acque SpA, al fine di evitare la sospensione del servizio.
Se il servizio viene sospeso ma nei 30 giorni successivi l'utente provvede al pagamento di bollette scadute, delle procedure di recupero crediti intraprese e delle spese di riattivazione, attestandone l’effettivo pagamento, il servizio sarà ripristinato.
Oltre i 30 giorni il contratto è considerato risolto:  in quest'ultimo caso, se l'utente provvede al pagamento integrale di tutte le somme dovute, si potrà riattivare il servizio solo a seguito della stipula di un nuovo contratto di fornitura.


 

Tags: 

Si può chiedere l’annullamento della bolletta prima della data di scadenza. Fai una autolettura del contattore e mettiti in contatto con noi. Ecco come:

  • Al  call-center, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13.
    • numero verde gratuito 800 982 982 (da telefono fisso)
    • numero di rete fissa 050 843 843 (da telefono mobile, costo della chiamata variabile a seconda del piano tariffario dell'utente)

Presso uno dei degli uffici commerciali o PuntoAcque della propria zona.

Tags: 

Significa che la bolletta è a credito. Per le utenze attive, le bollette vengono rimborsate nella bolletta successiva. L’utente può chiedere che il credito sia erogato tramite assegno circolare o bonifico bancario, inoltrando una richiesta scritta motivata.

Per le utenze non più attive, viene automaticamente rimborsata tramite assegno circolare inviato all’ultimo recapito fornito.

Tags: 

Bisogna effettuare una variazione di residenza.

Se si è registrati allo sportello online di Acque+, basta accedere, andare sul menù “operazioni di contratto”, cliccare su “cambio dati anagrafici” ed effettuare le variazioni necessarie.

Altrimenti, deve essere preparato un certificato di residenza (anche in autocertificazione) al quale si allega una copia di un documento d’identità valido.

 Quindi, ci si rivolge ad Acque SpA. Ecco come:

  • Scrivendo a Acque Spa (via Bellatalla 1, 56121, Ospedaletto, Pisa)
  • Faxando allo 050 843260

Tags: 

 

Uffici al pubblico

Sportelli, PuntoAcque e PuntoPiù: dove e quando.


GUASTI - INTERRUZIONI

Da fisso e mobile, attivo 24h/24

 

Scrivici

Comunica direttamente
con noi.


PRATICHE

Da fisso, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

 

Richieste e reclami

Tutta la modulistica per richieste, contestazioni o reclami.


PRATICHE

Da mobile*, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

(*) costo dipendente dal gestore