Tu sei qui

Ritardato pagamento

Secondo quanto previsto dall'articolo 45 del Regolamento del Servizio Idrico Integrato in caso di mancato pagamento della bolletta entro il termine di scadenza, saranno applicati interessi per ritardato pagamento e attivate le procedure finalizzate al recupero del credito, che potranno comportare anche il distacco della fornitura.

L’utente che riceve un sollecito di pagamento per una o più bollette insolute può evitare il procedimento di distacco saldando l’importo dovuto e inviando l’attestazione di pagamento, entro e non oltre il termine indicato nel sollecito, con una delle seguenti modalità:

Qualsiasi contestazione, opposizione o reclamo che l’utente finale ritenesse di fare in merito all’importo dei consumi fatturati e per ogni altro motivo, dovrà essere presentata ad Acque entro il termine di scadenza del pagamento indicato in fattura.

INTERESSI PER RITARDATO PAGAMENTO
In caso di mancato pagamento entro la data di scadenza della fattura, verranno applicati i seguenti addebiti:

  • dal primo giorno successivo alla scadenza della fattura al 10° giorno: interessi legali
  • oltre il 10° giorno solare dalla data di scadenza fino al 60° giorno: interessi legali aumentati di 3,5 punti percentuali
  • oltre il 60° giorno solare dalla data di scadenza: interessi legali aumentati di 5 punti percentuali.

MESSA IN MORA
Trascorsi 20 giorni dalla data di scadenza indicata nella bolletta, l'utente verrà messo in mora tramite comunicazione scritta (raccomandata A/R o PEC).

SOSPENSIONE
Alla scadenza indicata nell'avviso di mora, persistendo la morosità, sarà disposta la sospensione della fornitura del servizio o la riduzione del flusso.

RIPRISTINO DEL SERVIZIO
Nel caso l'utente abbia provveduto nel termine di 20 giorni dall'avvenuta sospensione o riduzione del flusso a dimostrare l'avvenuto pagamento di tutte le bollette scadute il servizio sarà ripristinato. I costi sostenuti da Acque per il recupero del credito e le spese per la riapertura del contatore saranno addebitati all’utente nella prima bolletta utile.

RISOLUZIONE DEL CONTRATTO PER MOROSITÀ
Trascorsi almeno 20 giorni solari dalla sospensione della fornitura o della riduzione del flusso, Acque potrà procedere alla risoluzione del contratto fino alla sigillatura o alla rimozione del misuratore.

RIATTIVAZIONE
Qualora l’utente finale provveda al pagamento totale delle somme dovute, comprese le penalità, il servizio potrà essere riattivato solo a seguito:

  • della stipula di un nuovo contratto di fornitura
  • del pagamento del corrispettivo previsto.
 

Uffici al pubblico

Sportelli, PuntoAcque e PuntoPiù: dove e quando.


GUASTI - INTERRUZIONI

Da fisso e mobile, attivo 24h/24

 

Scrivici

Comunica direttamente
con noi.


PRATICHE

Da fisso, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

 

Richieste reclami istanze

Tutta la modulistica per richieste, contestazioni o reclami.


PRATICHE

Da mobile*, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

(*) costo dipendente dal gestore