Tu sei qui

Potabilità

I processi di potabilizzazione permettono di migliorare le proprietà dell'acqua di partenza (detta grezza) rendendola potabile, ovvero che può essere bevuta o destinata a usi alimentari senza danno per la salute umana.
Uno dei più frequenti processi di potabilizzazione riguarda l'aggiunta di cloro come disinfettante.
​Il Decreto Legislativo 31/2001 (e successive modificazioni e integrazioni), che a sua volta recepisce la Direttiva Europea 98/83/CE, è il riferimento normativo italiano che disciplina il campo delle acque potabili e definisce anche i parametri analitici ai quali un'acqua deve sottostare per potere essere definita potabile.
La normativa fa riferimento al termine "acque destinate al consumo umano", distinguendole dalle "acque minerali naturali" che sono sottoposte a un differente disciplinare legislativo.

I parametri analitici definiscono i valori massimi e gli intervalli in cui devono rientrare le misurazioni chimico-fisiche e batteriologiche per poter definire un'acqua "potabile".

 

Uffici al pubblico

Sportelli, PuntoAcque e PuntoPiù: dove e quando.


GUASTI - INTERRUZIONI

Da fisso e mobile, attivo 24h/24

 

Scrivici

Comunica direttamente
con noi.


PRATICHE

Da fisso, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

 

Richieste reclami istanze

Tutta la modulistica per richieste, contestazioni o reclami.


PRATICHE

Da mobile*, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

(*) costo dipendente dal gestore