Tu sei qui

Progetto Rainbow

Arte urbana sui depositi idrici del Basso Valdarno


Mettere insieme arte e territorio, in un’ottica di sensibilizzazione ambientale e sostenibilità, e migliorare l’impatto delle infrastrutture che segnano il paesaggio: da questi obiettivi nasce Rainbow, il progetto di Acque che mira a reintepretare - attraverso interventi di artisti di fama internazionale - i depositi idrici (torri piezometriche) presenti nel Basso Valdarno.

L’idea è quella di ottimizzare le risorse messe in campo per la ristrutturazione: una volta conclusi i lavori di recupero delle torri, prima di dismettere il cantiere, è possibile sfruttare la presenza dell’impalcatura per far salire un artista che interviene sulla parete circolare delle cisterne.

 

"Dipingere le torri dell’acqua è come intingere i pennelli direttamente nell'arcobaleno e fare da tramite tra il cielo e la terra, dove la gente vive, lavora, va a scuola, in una quotidianità che spesso ha bisogno di guardare all'insù e immaginare spazi aperti di creatività"

 

L'OBIETTIVO DEL PROGETTO

Con questa iniziativa Acque si impegna nel processo di valorizzazione di siti e infrastrutture che forniscono servizi primari ai cittadini, ma che talvolta gravano sul contesto urbano. Il risultato si preannuncia di forte impatto, con opere artistiche visibili da grandi distanze che daranno un volto nuovo alle infrastrutture disseminate sul territorio.

Attraverso Rainbow, si cerca di riqualificare i depositi idrici non solo attraverso la cura della loro funzionalità, ma attribuendogli anche un valore di carattere paesaggistico e culturale. Un ulteriore percorso per dare ancora più valore alla risorsa di cui ci prendiamo cura: l’acqua.

 

IL DEPOSITO "SANTA CROCE 2" (SANTA CROCE SULL'ARNO)

La seconda tappa di Rainbow è cominciata a marzo 2022, a Santa Croce sull'Arno, dove era in via di conclusione l'intervento di manutenzione straordinaria del pensile "Santa Croce 2". Un nuovo artista di fama internazionale nel campo dell'arte urbana ha sfruttato le impalcature ancora presenti per realizzare un murale sulla sommità del serbatoio.

Il compito è toccato a Fijodor Benzo, in arte Mr. Fijodor, una delle firme di spicco del panorama italiano tra muralismo urbano, street art e graffiti. Le opere di Mr. Fijodor, nato a Imperia ma da anni trapiantato a Torino, si contraddistinguono per "messaggi diretti e ironicamente responsabili", sempre con un occhio alla tematica ambientale. Gli interventi di Mr. Fijodor sono esortazioni a scelte più consapevoli: lavori forti e di impatto che raccontano argomenti caldi e di cronaca in chiave narrativa.

Mr. Fijodor ha ultimato il murale nel giro di tre settimane. Ecco le immagini dell'opera "liberata" dalle impalcature e della successiva inaugurazione ufficiale:

 

TUTTI GLI ARTICOLI SULLA TAPPA DI RAINBOW A SANTA CROCE:

Santa Croce sull'Arno: via ai lavori sul deposito "Santa Croce 2"

Santa Croce, arriva Rainbow: arte urbana sul deposito idrico

Santa Croce sull'Arno: il progetto Rainbow incontra la scuola

Rainbow: svelato il murale sul deposito idrico a Santa Croce sull'Arno

Rainbow: inaugurata l'opera di Mr.Fijodor sul deposito di Santa Croce sull'Arno

 

IL DEPOSITO DI SAN ROMANO (MONTOPOLI VALDARNO)

Il primo intervento, presentato in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua 2018, ha interessato il deposito idrico di San Romano, nel comune di Montopoli in Valdarno (PI) e ha visto impegnato Giovanni Magnoli, in arte Refreshink, famoso per i murales sulla natura e il mondo animale. Costruito nel 1975, il serbatoio ha una capacità di 300 metri cubi e spicca da terra per 32 metri. Viene alimentato dalla centrale idrica di Vaiano, che dista oltre 3 chilometri, e rifornisce di acqua potabile l'intera San Romano, Capanne, e la vicina zona industriale.

Nel corso degli anni il pensile aveva presentato un significativo degrado del materiale a causa dell'esposizione degli agenti atmosferici: è stato quindi al centro di un intervento di manutenzione straordiaria, al termine del quale si è inserito Refreshink con la sua opera, ufficialmente inaugurata il 15 maggio 2019, alla presenza delle bambine e dei bambini della vicina scuola di Angelica, che nelle settimane precedenti avevano fatto la conoscenza dell'artista e avevano seguito da vicino lo sviluppo del murale.

TUTTI GLI ARTICOLI SULLA TAPPA DI RAINBOW A SAN ROMANO:

San Romano (Montopoli): inaugurato il murale sul serbatoio

Rainbow: svelato il murale sul deposito idrico di San Romano

Montopoli in Valdarno: Rainbow si colora tra i banchi di scuola

Montopoli in Valdarno: Rainbow incontra la scuola di Angelica

San Romano: a fine settembre l'intervento artistico sul deposito

Arriva "Rainbow": depositi idrici tra sostenibilità e arte urbana

 

Sportello online

MyAcque: l'ufficio web, gratuito e sempre disponibile


VIDEOCHIAMATA

Prenota una videochiamata con un operatore di Acque

 

Uffici al pubblico

PuntoAcque: dove, come
e quando


PRATICHE

Da fisso, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

 

Scrivici

Comunica direttamente
con noi


PRATICHE

Da mobile, attivo dal Lun-Ven 9-18; Sab 9-13

 

Tutela degli utenti

Tutti i moduli per richieste, reclami e conciliazioni


PRONTO INTERVENTO

Da fisso e mobile, attivo 24h/24