Tu sei qui

Montespertoli: 4,7 milioni per fognatura e depurazione

21 Luglio 2020

A settembre lavori per l'estensione fognaria e l'ammodernamento del depuratore Schiavone.

Con la conclusione dell’iter per l’assegnazione degli appalti e l’acquisizione definitiva dei diritti su alcune aree, diventano davvero imminenti i lavori del maxi-progetto di ampliamento e potenziamento del depuratore Schiavone, e con esso la riorganizzazione di tutto il sistema di collettamento dei reflui del capoluogo di Montespertoli: un intervento dal valore, in totale, di 4,7 milioni di euro, che ha come obiettivi quelli di efficientare la gestione del servizio di depurazione e di migliorare l’impatto del “secondo tempo” del servizio idrico, restituendo all’ambiente acque sempre più pulite e in quantità superiori. Si partirà a settembre, con la realizzazione di tre dei cinque lotti di estensione fognaria - che sarà complessivamente di circa 2400 metri - ovvero quello tra le vie Verdi e delle Mimose, quello da via Volterrana in direzione del depuratore Schiavone, e quello nella zona tra via Moro e via delle Fontanelle.

Quasi in contemporanea - a ottobre - inizieranno anche i lavori al depuratore Schiavone, che verrà trasformato in un impianto di nuova generazione, superando i limiti funzionali dell’attuale. Qui verranno creati una nuova vasca di pre-denitrificazione e ossidazione, un nuovo sedimentatore, una vasca di stabilizzazione aerobica e sarà potenziato il sistema di disinfezione delle acque trattate, che saranno convogliate nel Rio Turbone. Inoltre verranno realizzate opere di consolidamento del terreno - attraverso la metodologia dei micropali - di sistemazione delle viabilità di accesso e di servizio. Al termine dell’intervento, che ha una durata prevista di un anno, lo Schiavone sarà a tutti gli effetti un “nuovo depuratore”, con una capacità depurativa che passerà dagli attuali 3mila abitanti equivalenti a 6mila.

Nel frattempo, verranno realizzati i due lotti fognari rimanenti e una serie di opere secondarie ma di grande importanza, che serviranno a intercettare gli attuali scarichi diretti in ambiente e a escludere definitivamente alcuni piccoli impianti di trattamento non più necessari.

Con questo maxi-progetto, lungamente atteso ma finalmente al via si superano gli attuali limiti dimensionali del depuratore Schiavone e si dà risposta alla storica assenza del servizio raccolta dei reflui in alcune zone del territorio di Montespertoli, grazie a un sistema di depurazione efficiente, capillare e sostenibile, non solo nel rispetto degli standard previsti dal servizio ma anche del bilancio idrico dei bacini intorno al capoluogo.

 

Uffici al pubblico

Sportelli, PuntoAcque e PuntoPiù: dove e quando.


PRONTO INTERVENTO

Da fisso e mobile, attivo 24h/24

 

Scrivici

Comunica direttamente
con noi.


PRATICHE

Da fisso, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

 

Tutela degli utenti

Tutta la modulistica per richieste, reclami e conciliazioni


PRATICHE

Da mobile, attivo dal Lun-Ven 9-18; Sab 9-13