Tu sei qui

Inaugurati due nuovi fontanelli nei comuni di Empoli e Poggibonsi

02 Aprile 2019

Grande partecipazione per l'inaugurazione dei due impianti a Ponte a Elsa e Staggia Senese.

Offrire opportunità di risparmio economico alle famiglie, concorrere alla riduzione di rifiuti, sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della risorsa idrica e avvicinare la popolazione al consumo domestico dell’acqua di rubinetto. Sono questi gli obiettivi perseguiti dalle amministrazioni comunali di Empoli e Poggibonsi, e da Acque SpA, gestore idrico del Basso Valdarno, attraverso l’installazione dei due nuovi fontanelli di acqua ad alta qualità, a Ponte a Elsa e a Staggia Senese. Gli impianti, costruiti rispettivamente in via dell’Osteria Bianca (Empoli) e in via Prato (Staggia Senese), erogano gratuitamente acqua da bere della rete idrica, resa più gradevole dal punto di vista organolettico da un sistema di filtraggio e disinfezione che elimina il cloro senza modificarne le proprietà chimico-fisiche.

Progettati e costruiti dal gestore con un investimento di 50mila euro ciascuno, i fontanelli sono stati attivati sabato 30 marzo a Staggia Senese e lunedì 1 aprile a Ponte a Elsa: due iniziative che hanno visto una grande partecipazione da parte dei cittadini. Nel primo caso, erano presenti il sindaco di Poggibonsi, David Bussagli, e il vice presidente di Acque, Giancarlo Faenzi. Nel secondo, a fare gli onori di casa sono stati la sindaca di Empoli, Brenda Barnini, il presidente di Acque Giuseppe Sardu e lo stesso Faenzi.

“La comunità di Staggia Senese - ha raccontato Bussagli - ci aveva più volte rappresentato la necessità di avere un fontanello, necessità cui oggi rispondiamo. Una giusta richiesta venuta direttamente anche dagli studenti e dalle studentesse delle scuola media di Staggia nell'ambito di un progetto qui realizzato. Con questa attivazione - ha aggiunto il sindaco di Poggibonsi - abbiamo sul nostro territorio tre impianti di acqua ad alta qualità che consentono di valorizzare una risorsa fondamentale e di promuovere politiche ambientali avanzate. Obiettivi che si accompagnano al risparmio prodotto per le famiglie”.



“L’impianto di Ponte a Elsa - ha ricordato invece Barnini - è frutto della stretta collaborazione tra Acque e l’amministrazione comunale. Sono felice che in prima fila all’inaugurazione ci siano i bambini, perché la scelta di andare a collocare in questa frazione un fontanello non è solo un modo per fornire nell'immediato un servizio ai residenti, migliorando la qualità della vita, ma è anche una scelta per il futuro, consegnando alle nuove generazioni un mondo migliore e più pulito. Meno plastica, meno bottiglie, più risparmio e meno inquinamento. Nei prossimi 5 anni - ha rivelato la sindaca di Empoli - vogliamo aumentare il numero di fontanelli mettendone altri 10 nelle frazioni più grandi e popolose a servizio di tutti i cittadini”.

“I fontanelli realizzati da Acque in tutto il territorio gestito - ha spiegato il vice presidente Faenzi in occasione delle due iniziative - rappresentano una vera e propria rete di acqua ad alta qualità al servizio dei cittadini, in modo gratuito e disponibile per tutti praticamente ovunque. Ma non dobbiamo dimenticare che l’acqua del fontanello, che ha il pregio di essere immediatamente buona, è la stessa che arriva nelle nostre case. Anche quest’ultima è sicura, super controllata e buona da bere”.

A fare il punto sui fontanelli ci ha pensato Sardu: “Con quelli di Staggia Senese e Ponte a Elsa - ha sottolineato il presidente di Acque SpA - il numero di impianti nel Basso Valdarno sale a sale a 56. Un dato destinato a salire, poiché nelle prossime settimane attiveremo altri 2 fontanelli. Ogni inaugurazione è un’occasione di festa: queste opere sono molto apprezzate dalla popolazione. Il fontanello è una possibilità di risparmio per le famiglie, ma anche un momento in cui ritrovare quella socialità che è sempre appartenuta ai nostri territori. Unisce sostenibilità ambientale, competenze e attenzione al cittadino: per questo - ha concluso Sardu - riteniamo il fontanello la migliore testimonianza del nostro lavoro quotidiano”.

Il progetto “Acqua ad Alta Qualità”, realizzato da Acque SpA in collaborazione con l’Autorità Idrica Toscana e con i comuni del territorio gestito, ha lo scopo di sensibilizzare i cittadini sul valore dell’acqua potabile, sulle opportunità offerte da pratiche di consumo improntate alla sostenibilità ambientale, ma anche sulla bontà e la sicurezza dell’acqua della rete idrica. L’acqua di rubinetto, al pari di quella del fontanello, è buona, sicura, controllata e a chilometro zero, poiché proviene dal territorio in cui viviamo. In particolare, i fontanelli erogano gratuitamente acqua “immediatamente buona da bere” grazie a un impianto che riduce i composti del cloro e che, in sostituzione, potabilizza l’acqua con raggi ultravioletti, assicurando al contempo bontà e sicurezza assoluta.

 

Uffici al pubblico

Sportelli, PuntoAcque e PuntoPiù: dove e quando.


GUASTI - INTERRUZIONI

Da fisso e mobile, attivo 24h/24

 

Scrivici

Comunica direttamente
con noi.


PRATICHE

Da fisso, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

 

Richieste reclami istanze

Tutta la modulistica per richieste, contestazioni o reclami.


PRATICHE

Da mobile*, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

(*) costo dipendente dal gestore