Tu sei qui

Il risparmio idrico in cinque mosse

Il risparmio idrico è sempre una buona pratica: ci consente di limitare i consumi e di contribuire al rispetto di una risorsa che, essendo tutt’altro che infinita, va preservata e utilizzata al meglio.

Il concetto di risparmio idrico è così importante che nei periodi in cui l’acqua scarseggia diventa addirittura obbligatorio. Ma anche quando ci troviamo in condizioni di normalità è giusto e utile evitare sprechi.

Sebbene questa si preannunci una estate non particolarmente critica come quelle passate dal punto di vista della siccità (anche se tutto dipenderà dalle temperature e dalle precipitazioni dei prossimi mesi), quella che stiamo vivendo non si può certo definire una “situazione normale”.

Nelle ultime settimane abbiamo trascorso molto più tempo in casa, aumentando di conseguenza i consumi domestici. Per questo è bene adottare quei comportamenti che ci permettono di usare l’acqua in modo appropriato e che, nel momento in cui si trasformeranno in vere e proprie abitudini, ci faranno comodo anche in futuro.

Vale sempre la pena evitare di sprecare acqua potabile e attuare buone pratiche di risparmio idrico. Senza dimenticare le limitazioni e i divieti espressamente inseriti nel Regolamento del Sevizio Idrico riguardanti piscine private, impianti di irrigazione per orti e giardini, il lavaggio delle auto ecc.

Vi proponiamo cinque facili consigli per “usare bene” l'acqua in casa, risparmiando la risorsa idrica e anche sulla bolletta.

USA LA DOCCIA ANZICHÈ IL BAGNO
Fare un bagno richiede oltre 150 litri di acqua: fare la doccia invece richiede tra i 40 e i 50 litri, se ti ricordi di chiudere l’acqua mentre ti insaponi. Se hai installato anche un riduttore di flusso nella tua doccia, il risparmio sarà ancora più consistente.

CHIUDI IL RUBINETTO MENTRE TI LAVI I DENTI O TI FAI LO SHAMPOO
Il rubinetto del bagno ha una portata di oltre 10 litri al minuto. Lasciarlo aperto mentre ci si lava i denti, si sciacqua il rasoio, si fa lo shampoo equivale a gettare via più di 30 litri di acqua potabile.

USA LAVATRICE E LAVASTOVIGLIE A PIENO CARICO
Questi elettrodomestici consumano tanta acqua ad ogni lavaggio (80-120 litri), indipendentemente dal carico. Usarli solo quando è necessario e sempre a pieno carico, consente un risparmio notevole di acqua e di energia.

REGOLA LO SCARICO DEL WATER
Oltre il 30% dell'acqua che consumi in casa esce dallo scarico del tuo wc: ogni volta 10-12 litri. Installare una cassetta di scarico dotata di doppio tasto o di regolatore di flusso, permette di risparmiare decine di migliaia di litri in un anno.

PER LAVARE I PIATTI O LE VERDURE USA UN CONTENITORE
Se devi lavare le verdure, riempi una bacinella lasciandole in ammollo: fai lo stesso per i piatti (per l’acqua calda puoi usare anche quella della cottura della pasta). L'acqua corrente usala solo per il risciacquo.

Se avete già adottato queste cinque buone pratiche, allora siete già a buon punto. Volete qualche consiglio in più su come risparmiare acqua? Potete sempre consultate la nostra pagina dedicata al risparmio idrico.

 

Uffici al pubblico

Sportelli, PuntoAcque e PuntoPiù: dove e quando.


PRONTO INTERVENTO

Da fisso e mobile, attivo 24h/24

 

Scrivici

Comunica direttamente
con noi.


PRATICHE

Da fisso, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

 

Tutela degli utenti

Tutta la modulistica per richieste, reclami e conciliazioni


PRATICHE

Da mobile, attivo dal Lun-Ven 9-18; Sab 9-13