Tu sei qui

Avviso pubblico di manifestazione di interesse per fornitura di Tubazioni e raccordi in ghisa sferoidale

Avviso pubblico di manifestazione di interesse

 

Il presente avviso pubblico di manifestazione di interesse tende ad individuare gli   operatori economici interessati a partecipare ad una possibile selezione finalizzata alla stipula di un contratto inerente la fornitura di:

 

-           metri 400 di tubazione in ghisa sferoidale K9, antisfilamento, DN 1000, come da specifiche allegate;

-           n. 1 Imbocco flangiato PN 16 in ghisa sferoidale K9, antisfilamento, DN 1000, come da specifiche allegate;

-           n. 1 Tazza flangiata PN 16 in ghisa sferoidale K9, antisfilamento, DN 1000, come da specifiche allegate;

 

L’importo presunto della futura procedura selettiva è di € 418.000,00;

 

Principali caratteristiche richieste per le tubazioni:

 

Le tubazioni in ghisa sferoidale dovranno essere conformi alle norme UNI EN 545:2010, e prodotti in stabilimenti certificati a norma EN ISO 9001:2015.

La ghisa sferoidale impiegata per la fabbricazione dei tubi dovrà avere le seguenti caratteristiche:

-           carico unitario di rottura a trazione: ≥42 daN/mm2 = 420 MPa

-           allungamento minimo a rottura: ≥10%

-           durezza Brinell:* 230 HB

La lunghezza utile di ogni barra di tubo e le relative tolleranze dovranno essere conformi alla norma EN 545:2010.

I tubi dovranno avere un'estremità a bicchiere con giunzione a doppia camera e guarnizione in EPDM, dotata di giunzione antisfilamento ad alta tenuta e rapido montaggio, con cordone di saldatura sulla parte dritta del tubo ed inserti di bloccaggio.

Il giunto, che dovrà permettere deviazioni angolari e spostamenti longitudinali del tubo senza compromettere la tenuta, sarà elastico di tipo automatico, con guarnizione in elastomero, conforme alle norma EN 681-1, atta ad assicurare la tenuta idraulica attraverso la reazione elastica della gomma e la tenuta meccanica tramite il sistema antisfilamento con cordone di saldatura.

Nello specifico il sistema antisfilamento, sul diametro DN 1000, deve supportare almeno la pressione di esercizio di 10 bar ed essere collaudabile a 15 bar di pressione.

I materiali dovranno essere conformi al D.M. 174 del 6/4/2004 per il contatto con l’acqua per il consumo umano.

Le tubazioni dovranno inoltre essere rivestite internamente con malta cementizia applicata per centrifugazione secondo quanto previsto nella EN 545:2010.

La malta, come prescritto dalla norma EN545:2010 al paragrafo 4.5.3, dovrà essere prodotta con cemento conforme alla norma EN197-1 ed acqua conforme alla Direttiva Europea 98/83/EC.

Le tubazioni saranno rivestite esternamente con protezione allo zinco almeno 200 g/m2, compreso interno del bicchiere, e successivo strato protettivo in malta di cemento additivata da fibre di vetro e pigmentata di colore azzurro secondo EN15542. In alternativa sono ammesse finiture in strato di poliuretano estruso, secondo EN 14628, oppure polietilene stabilizzato estruso in triplo strato, secondo UNI 9099 R3R, di colore azzurro.

A garanzia della corretta connessione della barra nell’ estremità a bicchiere, su ciascuna tubazione dovranno essere riportate ben visibili due linee di fede nell’estremità liscia o altro idoneo sistema di segnalazione.

La Classe di Pressione della tubazione dovrà essere almeno k9.

Le deviazioni angolari permesse dal giunto dovranno essere uguali o superiori ai limiti indicati al paragrafo 5.2.1. della norma UNI EN 545:2010.

Ai sensi del paragrafo 9.3 della UNI EN 545:2010 il produttore delle tubazioni dovrà implementare un sistema di Controllo sulla Produzione in Fabbrica (CPF) permanente. Gli elementi da sottoporre a prova, i metodi, i requisiti e le frequenze di prova dovranno essere quelli indicati nel prospetto 39, paragrafo 9.3.2 della norma UNI EN 545:2010.

 

Principali caratteristiche richieste per i raccordi:

 

Raccordi ed accessori in ghisa sferoidale dovranno essere conformi alle norme UNI EN 545:2010 ed ISO 2531 e dovranno essere prodotti in stabilimento certificato a norma EN ISO 9001/2015.

La ghisa sferoidale impiegata dovrà avere le seguenti caratteristiche:

-           carico unitario di rottura a trazione: ≥42 daN/mm2 = 420 MPa

-           allungamento minimo a rottura: ≥ 5%

-           durezza Brinell:* 250 HB

I raccordi dovranno avere:

- le estremità flangiate forate secondo EN 1092 – 2;

- le estremità a bicchiere con giunzione a doppia camera e guarnizione in EPDM, dotata di giunzione antisfilamento ad alta tenuta e rapido montaggio;

- la parte dritta del tubo/raccordo con cordone di saldatura ed inserti di bloccaggio.

Il giunto, che dovrà permettere deviazioni angolari e spostamenti longitudinali del tubo senza compromettere la tenuta, sarà elastico di tipo automatico, con guarnizione in elastomero, conforme alle norma EN 681-1, atta ad assicurare la tenuta idraulica attraverso la reazione elastica della gomma e la tenuta meccanica tramite il sistema antisfilamento con cordone di saldatura.

Il rivestimento esterno ed interno dei raccordi sarà costituito da uno strato di vernice epossidica alimentare di colore blu applicata per cataforesi, previa sabbiatura e fosfatazione allo zinco, o altro metodo comunque in conformità alle indicazioni della UNI EN 14901/2006, negli spessori minimi prescritti dalla EN 545:2010.

I materiali dovranno essere conformi al D.M. 174 Ministero della Salute del 6/4/2004 per le parti applicabili.

Per i raccordi provvisti di giunto elastico meccanico la Pressione di Funzionamento Ammissibile (PFA) dovrà essere pari almeno alla Classe di Pressione della tubazione con diametro corrispondente:

-           DN 1000                                 classe K9

Per i raccordi a flangia la Pressione di Funzionamento Ammissibile (PFA) dovrà essere pari almeno:

-           DN 1000                     PN 16

Per i raccordi antisfilamento il sistema antisfilamento, sul diametro DN 1000, deve supportare almeno la pressione di esercizio di 10 bar ed essere collaudabile a 15 bar di pressione.

Le deviazioni angolari permesse dal giunto elastico meccanico dovranno rispettare almeno i limiti indicati al paragrafo 5.2.1. della norma UNI EN 545:2010.

Ai sensi del paragrafo 9.3 della UNI EN 545:2010 il produttore delle tubazioni dovrà implementare un sistema di Controllo sulla Produzione in Fabbrica (CPF) permanente. Gli elementi da sottoporre a prova, i metodi, i requisiti e le frequenze di prova dovranno essere quelli indicati nel prospetto 39, paragrafo 9.3.2 della norma UNI EN 545:2010

Il tutto conforme a DM 06 aprile 2004 n°174.

 

Documenti che saranno richiesti nella futura selezione:

 

         Dichiarazione di conformità alle specifiche del presente CSA;

         Certificato di prodotto redatto da organismo terzo accreditato secondo la norma UNI CEI EN 45011 e/o 45004 con riferimento alle norme UNI EN 545/2010 ed alle specifiche norme relative ai rivestimenti esterni applicati;

         Certificazione di Sistema di Qualità aziendale della ditta fornitrice, rilasciata da un Organismo di parte terza accreditato secondo la norma UNI CEI EN 45012, che attesti che la Ditta fornitrice dei materiali mantiene in relazione ad essi un Sistema Qualità aziendale ai sensi della norma UNI EN ISO 9001:2015 nello stabilimento produttivo del materiale fornito;

         Dichiarazione, da parte del fornitore, del paese in cui il prodotto in oggetto ha subito la sua ultima trasformazione sostanziale (ai sensi dell’art. 36 del nuovo Regolamento doganale europeo n. 450-2008) al fine della verifica dei requisiti di cui all’ Art. 137 del D.Lgs. 50/2016;

         Certificazione di conformità al D.M. n° 174 del 6 aprile 2004 “Regolamento concernente i materiali e gli oggetti che possono essere utilizzati negli impianti fissi di captazione, trattamento e distribuzione delle acque destinate al consumo umano”, redatta da laboratorio terzo ed accreditato;

         In alternativa alla certificazione di cui al punto precedente è ammessa la dichiarazione di conformità al D.M. 174/2004 rilasciata a firma e sotto la responsabilità del produttore del materiale;

         Manuale di uso e manutenzione.

 

 SPECIFICHE DI CONSEGNA:

La fornitura del materiale dovrà avvenire franco cantiere della Committenza, in via di Cafaggio, località Avane, nel comune di Vecchiano (PI).

La fornitura dovrà avvenire suddivisa in 4 trance successive, ciascuna dietro richiesta della Committenza che potrà essere formalizzata anche via mail, nel periodo che va dal 15 aprile 2020 al 30 giugno 2020.

Lo scarico a terra del materiale sarà a cura della Committenza o di Impresa da essa individuata allo scopo.

****

 

Il presente avviso è da intendersi finalizzato alla ricezione di manifestazioni di interesse atte al raggiungimento del numero minimo di imprese previste nell’allegato C del “regolamento per la disciplina degli appalti e dei contratti”, in quanto non raggiunto con gli operatori economici attualmente iscritti in albo alla categoria “TUBI, RACCORDI E PEZZI SPECIALI IN GHISA”; nonché per favorire la partecipazione e la consultazione del maggior numero di operatori potenzialmente interessati. Detta ricerca di mercato non sarà comunque in alcun modo vincolante per questa Società o per le altre aderenti alla procedura.

Con il presente avviso non è indetta alcuna procedura di affidamento e pertanto non sono previste graduatorie, attribuzioni di punteggi o altre classificazioni di merito. Le manifestazioni di interesse hanno il solo scopo di comunicare a questa Società la disponibilità ad essere invitati a presentare offerte. Il presente avviso non costituisce un invito ad offrire né un’offerta al pubblico ai sensi dell’art.1336 c.c. o promessa al pubblico ai sensi dell’art. 1989 c.c.

Acque S.p.A. si riserva di non procedere all’indizione della successiva procedura per la conclusione dell’accordo quadro.

I soggetti interessati sono pertanto invitati a inviare la propria manifestazione di interesse nei termini e con le modalità di cui in appresso:

Il termine per la presentazione della manifestazione d’interesse è il 10 Gennaio 2020,

L’operatore economico interessato e non iscritto al sistema di qualifica dovrà:

 

L’operatore economico interessato dovrà seguire le istruzioni del “MANUALE QUALIFICA FORNITORE” allegato al presente avviso e nello specifico dovrà:

 

  1. Accedere al portale inserendo le proprie credenziali
  2. Accedere al menu principale “e-Vendor
  3. Controllare/aggiornare/inserire i propri dati fornitore (dati anagrafici, indirizzi e contatti e appoggi bancari)
  4. Accedere alla scheda “Categorie di acquisto”
  5. Avviare la procedura di iscrizione come descritto nel “manuale qualifica fornitore” selezionando la categoria “TUBI, RACCORDI E PEZZI SPECIALI IN GHISA” selezionando almeno la classe d’importo III.
  6. Caricare gli appositi documenti come descritto all’art.3 del “manuale qualifica fornitore”
  7. Compilare i relativi questionari come descritto all’art.4 del “manuale qualifica fornitore”
  8. Inviare in VALUTAZIONE ad Acque S.p.A., la quale provvederà a richiedere integrazioni se necessarie fino al completamento della qualifica con relativa formalizzazione.

I soggetti già iscritti al sistema di qualifica di Acque S.p.A. per la categoria “TUBI, RACCORDI E PEZZI SPECIALI IN GHISA” per la 3^ fascia d’importo (da € 150.000,01 a € 443.000,00) non sono tenuti a manifestare il proprio interesse al presente avviso in quanto verranno comunque interpellati in caso di selezione.

Nella procedura selettiva di appalto, alla quale saranno invitati gli operatori economici che avranno ad essa dimostrato interesse secondo quanto sopra descritto, saranno contenute tutte le norme inerenti sia la procedura stessa, sia quelle relative alla sua contrattualizzazione, sia quelle tecniche di dettaglio in base alle quali dovrà essere effettuata la prestazione.

Le informazioni di carattere tecnico inerenti la procedura di partecipazione sono contenute nel manuale fornitore allegato al presente avviso.

Dalla data di pubblicazione del presente avviso e sino al giorno feriale precedente al giorno fissato come termine per la presentazione della manifestazione di interesse è data la possibilità di richiedere:

 

  •    Per problemi connessi all’utilizzo della piattaforma di natura informatica, è possibile contattare il numero telefonico 050-843739 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00) o inviare un messaggio a hd.portalefornitori@reply.it.

 

  •       Per informazioni di natura tecnica rivolgersi al Responsabile Tecnico Ing. Alessio Criachi inviando una mail a.criachi@ingegnerietoscane.net, facendo riferimento nell’oggetto al numero della presente gara.

 

  •       Per informazioni di natura amministrativa rivolgersi al Servizio Gare e Contratti inviando una mail a m.badalassi@acque.net, facendo riferimento nell’oggetto al numero della presente gara. Tel. 050-843293 (dal lunedì al giovedì dalle ore 08:00 alle ore 13:00 o dalle ore 14:00 alle ore 17:00 oppure il venerdì (dalle ore 08:00 alle ore 13:00);

 

Si rende noto che, le risposte ad eventuali quesiti, se reputate di interesse generale, saranno pubblicate sul sito istituzionale di Acque spa allo stesso indirizzo internet del presente avviso.

 

Il Direttore Area Acquisti e Servizi Generali

Dr. Andrea Asproni

Riferimenti Pubblicazione: 

Venerdì, 13 Dicembre 2019 fino a Venerdì, 10 Gennaio 2020
 

Uffici al pubblico

Sportelli, PuntoAcque e PuntoPiù: dove e quando.


GUASTI - INTERRUZIONI

Da fisso e mobile, attivo 24h/24

 

Scrivici

Comunica direttamente
con noi.


PRATICHE

Da fisso, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

 

Tutela degli utenti

Tutta la modulistica per richieste, reclami e conciliazioni


PRATICHE

Da mobile*, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

(*) costo dipendente dal gestore