Tu sei qui

Un'azienda fatta di persone

L’insieme di attività che gravitano intorno alla risorsa idrica richiede la dedizione e l’esperienza di donne e uomini che, 24 ore su 24, mettono passione e impegno per garantire un servizio di primaria importanza nella vita dei cittadini. Ogni giorno, i nostri tecnici si prendono cura di 963 opere di presa, di 140 depuratori e di altre centinaia di infrastrutture “invisibili”. E c’è il prezioso lavoro del call center, degli uffici, degli sportelli al pubblico. Operai, tecnici, ingegneri, chimici, informatici e impiegati: siamo davvero un’azienda fatta di persone.
Scopriteci con noi!

L'ADDETTO ALLA RICERCA PERDITE
Le perdite sulla rete non sono sempre visibili. Alcune sono “occulte”: si originano in profondità, e per la loro modesta entità non causano subito problemi rilevabili dal telecontrollo. Se non individuate, però, produrrebbero uno spreco rilevante nel tempo. Per questo il lavoro dell’addetto alla ricerca perdite è fondamentale. Queste squadre di tecnici “pattugliano” il territorio di notte: grazie al silenzio, riescono a percepire le perdite occulte tramite l’uso di moderne apparecchiature. Dopo aver riscontrato una anomalia in un tratto di rete, procedono a una attività di ascolto, fino all’individuazione del guasto. Grazie anche a questi professionisti in 14 anni abbiamo ridotto le perdite del 27% (calcolate in mc per km al giorno).
IL TECNICO DI LABORATORIO
L’acqua che distribuiamo deve essere buona, sicura e, al pari di quella che depuriamo, deve rispettare le severe normative italiane e internazionali. Il tecnico di laboratorio, per questo, esegue ogni giorno centinaia di controlli sulle caratteristiche chimico-fisiche e microbiologiche della risorsa idrica. In un anno vengono effettuate analisi su oltre 230mila parametri, con un tasso di conformità per l’acqua potabile del 99,8%. Acque SpA è il primo gestore idrico toscano a vantare l’accreditamento dei propri laboratori. E per garantire la massima trasparenza, tutti i risultati dei test sono pubblicati on-line su www.acque.net/acqua-di-casa-tua.
IL TECNICO DI ZONA
Manager di territorio, pianificatore, team leader, dispatcher. Nomi diversi, un obiettivo comune: sviluppare il servizio idrico nel Basso Valdarno con investimenti utili per la collettività e infrastrutture all’avanguardia. E un occhio alla sostenibilità ambientale. Grazie anche all’introduzione delle nuove tecnologie, garantiamo un servizio efficiente per 800mila cittadini. Dal monitoraggio alle simulazioni, dal coordinamento alla progettazione: il tecnico di zona conosce il territorio, lavora fianco a fianco con le amministrazioni comunali ed è vicino alle esigenze dei cittadini. Con un’attenta pianificazione degli interventi, nel corso degli anni Acque SpA ha effettuato investimenti per 640 milioni di euro, ed è leader nazionale per investimenti pro capite.
L'ADDETTO AL CALL CENTER
Nell’immaginario collettivo, il termine call center è accostato a qualcosa di impersonale e freddo. Nella nostra realtà, questa struttura rappresenta invece il cuore dell’attività quotidiana. L’addetto al call center è il tramite tra utente e Azienda: è una persona attenta a comprendere le esigenze di chi sta dall’altro lato della cornetta, indirizzando il cittadino verso la risoluzione di un problema o fornendogli le risposte che sta cercando. Il nostro call center permette di svolgere tutte le operazioni legate alla propria utenza senza doversi recare per forza allo sportello: ogni anno riceve 190mila telefonate, e il voto dei cittadini nell’indagine di soddisfazione è di 7.8. Un prezioso riconoscimento che spinge i nostri addetti a offrire un servizio sempre migliore.
L'ADDETTO ALLE RIPARAZIONI
Gestiamo una rete idrica di oltre 9mila chilometri. E l’acqua tende per sua natura a usurare le infrastrutture dentro cui scorre. Per questo, quando si verifica un guasto, bisogna essere pronti all’azione. Anche di notte. L’addetto alle riparazioni è colui che, una volta ricevuta la segnalazione, effettua il sopralluogo e interviene per sistemare la perdita. Può avvalersi dell’aiuto di ditte esterne, e procede alle varie riparazioni secondo un programma che tiene di conto del livello di priorità e del grado di urgenza. Un po’ come il triage al pronto soccorso. Un’organizzazione a 360°, che include l’uso di strumenti digitali e che in 14 anni di gestione ci ha permesso di ridurre le perdite del 27% (calcolate in metri cubi per chilometro al giorno).
L'ADDETTO ALLO SPORTELLO
Nel nostro lavoro cerchiamo sempre di andare incontro agli utenti, utilizzando vari canali di comunicazione, anche social. Ma il contatto più diretto resta il tradizionale ufficio al pubblico: ai PuntoAcque l’addetto allo sportello fornisce al cittadino informazioni relative al servizio idrico ed effettua tutte le operazioni riguardanti bolletta, contratto e contatore, con professionalità e qualità, tanto che i nostri uffici si contraddistinguono per un tempo medio di attesa di soli 7 minuti, risultato tra i migliori in Italia. Inoltre, a partire dall’ottobre scorso, per rispondere in modo più puntuale alle necessità di ogni tipologia di utenza, gli uffici hanno ampliato notevolmente l’orario di apertura. Così i PuntoAcque rappresentano oggi un’idea nuova di sportello.
L'INFORMATICO
Ogni giorno gestiamo un volume di dati enorme: bollette, analisi di laboratorio, contabilità, cartografie, informazioni tecniche. Per dare valore a questi dati occorre dotarsi di tecnologie informatiche all’avanguardia, ed è fondamentale che chi lavora nel nostro settore abbia la possibilità di essere in contatto con i colleghi in tempo reale. A garantire che questo avvenga, c’è l’informatico. Che si occupi di programmazione, di reti e sistemi o di servizi al cliente, non fa differenza: è lui ad accertarsi del buon funzionamento della “macchina tecnologica”. Anche grazie al contributo degli informatici abbiamo raggiunto la digitalizzazione totale, con grandi vantaggi per reperibilità e trasparenza delle informazioni.
IL LETTURISTA
Per tutti, un letturista è “solo” colui che prende visione del contatore e trasmette il dato all’azienda. In realtà, per noi ha un ruolo ben più importante e polivalente. Ogni giorno, il letturista percorre decine di chilometri nella sua zona di competenza e, così facendo, svolge anche una funzione di presidio del territorio e di contatto con i cittadini. Grazie a lui si mantengono aggiornate le banche dati e si mettono in atto soluzioni per migliorare ancora il servizio. Inoltre, grazie alle nuove tecnologie, il letturista ha razionalizzato gli spostamenti e comunica in tempo reale le informazioni, con vantaggi di tempo e di risparmi di carburante. Anche grazie al letturista, la percentuale di errore nella bollettazione è dello 0,07%, dato tra i più bassi in Italia.

 

 

Uffici al pubblico

Sportelli, PuntoAcque e PuntoPiù: dove e quando.


GUASTI - INTERRUZIONI

Da fisso e mobile, attivo 24h/24

 

Scrivici

Comunica direttamente
con noi.


PRATICHE

Da fisso, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

 

Richieste reclami istanze

Tutta la modulistica per richieste, contestazioni o reclami.


PRATICHE

Da mobile*, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

(*) costo dipendente dal gestore